Blog


Florence Scovel Shinn: La Fondatrice Dell’ Arte Del Pensiero Positivo

Florence Scovel Schinn

L’altro ieri - una bellissima giornata primaverile - ho trovato una cara amica per bere un caffè insieme. Era da tempo che non ci vedavamo , e come faccio spesso con i nostri amici, all’ inizio ci abbiamo raccontato i varie problemi fisici che stiamo confrontando. Sembra un pò negativo, o no? Anzi - il tema è stato semplicemente il sottofondo per la conversazione reale, cioè, le strade di guarigione che stiamo esplorando, e, sopratutto,

Grazie di Cuore: Scuola per Steffi

Rickshaw

Grazie di cuore a tutti per aver contribuito alla raccolta per Steffi la settimana scorsa. 

Abbiamo raccolto abbastanza per aiutare Anthony a pagare la rata anche del prossimo semestre.

Ho spedito i soldi che lui aveva bisogno. Avendo raccolto in più, il resto li spedirò fra tre mesi quando ci sarà la prossima rata di pagare. Ho sentito Anthony in questi giorni. …

Chiedi e Ti Sarà Dato: Come Creare il Futuro che Vuoi

Chiedi e Ti Sarà Dato


Aprendo qualsiasi pagina di Chiedi e Ti Sarà Dato di Esther e Jerry Hicks, sento un'onda di piacere, che per me è un indicazione che il libro comunica qualcosa intrinsecamente buona. Concordante con altri scrittori-insegnanti che ammiro, Abraham/Hicks descrivono un universo vibrazionale che è in espansione continua e in cui la nostra coscienza ha un ruolo. 

Tra Pellegrinaggio e Turismo Spirituale: Sto Andando in India

India


Fra qualche giorno parto per l’India. 

o, 

Fra qualche giorno vado per partecipare ad un corso di yoga dal titolo, ‘Pellegrinaggio di Suono.’

Potrei sbagliarmi, ma di questi due frasi iniziali, immagino che la vostra curiosità sia stimolata più dalla prima che dalla seconda. Nonostante mezzo secolo del discorso post-colonialista, e nonostante la cultura ‘Unico Mondo’ nata della tecnologia, l’ ‘Oriente’ ha ancora il suo fascino. …

Bella Gente, Bella Energia, Bello Lo Spazio: Una Lettera di Arianna

Arianna at Lo Spazio

Ieri sera, Lo Spazio era pieno per Arianna. Era la sua prima volta al fronte della stanza, come insegnante di yoga. Lei è stata fantastico, e ha guidato una bella classe che era sia dinamico e rilassante, informato e innovativo. Abbiamo tutti apprezzato la sua classe.

Oggi, questa lettera è arrivata da Arianna. Mi ha lasciato con il mascara su tutto il viso.

Adi Shakti: un Mantra per invocare il Potere della Madre Divina

pear

L’ultima volta che ci siamo trovate, Erika, che sta facendo lezioni di Yoga Pre-Parto, ha chiesto per un mantra che la potesse aiutare durante questo periodo.

Adi Shakti è un mantra bellissimo, ideale per la gravidanza, ma anche per qualsiasi momento in cui voremmo allineare la nostra energia con la forza creativa del Universo.

Scritto da Guru Gobund Singh, il 10° Sikh Guru, la

Yoga Tutor di Mark Kan: Un Libro Completo, dal Periodo Vedico alla Pratica Moderna

Ashva Sanchalasana

Se stai cercando un buon libro di yoga, Yoga Tutor di Mark Kan è una meraviglia. Quando l’ho visto nella libreria l’altra giorno, l’ho comprato subito. È stupendo. "Perchè non l’ho trovato anni fa?” ho chiesto a me stessa. Perchè è stato pubblicato in inglese in 2013, e tradotto in italiano questo anno. È nuovo, e vale la pena di prenderlo.


Yoga Tutor Copertina


Yoga Tutor: Guida teorica-pratica per esperti e appassionati

Padmasana, Superstizioni e Idiosincrasie

buddha2

Seguendo il post, Una Domanda Importantissima, insieme con la mia amica e assistente Arianna abbiamo fatto una ricerca Google sul perché ci viene detto di mettere prima il piede destro in Padmasana.

Tra tutti gli articoli, i libri e messaggi dei forum che abbiamo letto, sembra che non ci sia alcuna ragione convincente.

La maggior parte dei commenti in giro per il web si riferiscono alla

Il Kalama Sutta : L'Indagine Libera come il Buddha ha Consigliato

Buddha Sitting

Ho riscritto il Kalama Sutta, considerato come Lo Statuto del Buddah per l’Indagine Libera, da la traduzione di Soma Thera della scrittura originaria in Pali, dopo aver apprezzato il commento di Bhikkhu Bodhi. L'originale ha un sacco di fraseggi ripetitivi, ed è bello da leggere - se leggi inglese segui il link qui sopra, e trova un pò di tempo tranquillo per leggerlo. …

Una Domanda Importantissima, e Una Risposta Inaspettata

centreing

Inevitabilmente, a un certo punto durante il Corso Base per lo Yoga Vinyasa, qualcuno mi fa questa domanda molto importante: "Quando ci chiedi di sedere con le gambe incrociate, perché dici di mettere prima la gamba destra, con la gamba sinistra avanti ? "

Amo la domanda, perché la risposta che do non è quello che si aspettano. Molto semplicemente, dico:

Cura Con Collaborazione: Pazientemente, Aspettiamo che la Medicina incontra la Mindfulness

badarm copy

  Cura Con Collaborazione: Pazientemente, Aspettiamo che la Medicina incontra la Mindfulness

Per due anni ho cercato di trovare il percorso di guarigione giusto per una varietà di sintomi non diagnosticabili che vanno dalla stanchezza, dolori e tensioni muscolari, e onde di infiammazioni debilitanti. Se l'infiammazione riflette nella parte bassa della schiena e nelle anche, al suo apice non riesco a camminare. …

10 Grandi Grazie per un Felice Anno Nuovo

Thankyou

10 Grandi Grazie per un Felice Anno Nuovo


1. Grazie a coloro che vengono alle mie lezioni e che danno così tanta energia a Lo Spazio.

2. Grazie a coloro che hanno richiesto informazioni sulle classi via newsletter o con le chiamate.

3. Grazie a voi che seguite i miei blog su angieyoga.it e fangoandmoksha.com

4. Grazie a chi ‘piace’ e condivide i post sui media social network.

Sankalpa: Non il Solito Desiderio per L’Anno Nuovo

IMG_2043

Sankalpa: Non il Solito Desiderio per L’Anno Nuovo

Mentre l'anno volge al termine, i pensieri e le conversazioni si rivolgono verso i nostri propositi per l'anno che verrà. La maggior parte di queste intenzioni, come sappiamo per esperienza, non attecchiscono e non crescono. 

Germinating Seeds

Quelle che riescono a germinare hanno una breve durata: la meditazione quotidiana dura circa tre giorni, non riusciamo mai a rientrare in quei jeans, il nostro conto in banca continua ad oscillare intorno lo stesso cifra, e nonostante la tecnologia non riusciamo a mantenere la contabilità aggiornata. …

Meditazione Guidata 1: Yoga Nidra con Chidaksha e Visualizzazioni Rapide

sleeping buddha

Meditazione Guidata 1: Yoga Nidra con Chidaksha e Visualizzazioni Rapide

La guida audio è alla fine del post.

Questo è un Yoga Nidra guidata di 45 minuti, che ti porterà in uno stato di profondo rilassamento. Esso comprende il tempo di esplorare Chidakasha, o lo spazio interiore, e poi ti porta tra rapide visualizzazioni di oggetti e scene che attingeranno alla mente inconscia.

Yoga Nidra: Il Potere del Rilassamento

krisna& sleeping child

Yoga Nidra: Il Potere del Rilassamento

Yoga Nidra è una pratica di rilassamento cosciente. E' profonda, completa e trasformante. E’ diversa dal rilassamento del sonno, perché rimaniamo consapevoli. E' diversa da altre forme di rilassamento, come vedere un film, bere un tè o leggere un libro, perché i nostri sensi sono completamente ritirati verso l'interno,

Savasana: La Posizione del Cadavere

savasana


 

Savasana: La Posizione del Cadavere

Savasana è, per la maggior parte della gente, la posizione dello yoga preferita. E’ la posizione più rilassante, proprio perché si è sdraiati sulla schiena,  lasciando tutte le tensioni accumulate nel corpo e nella mente.


Savasana è la posizione della Morte, ma non abbiate paura di essa per il suo nome. Significa semplicemente che stiamo dando a noi stessi il tempo di

Perchè Meditiamo?

stop

Perché Meditiamo?

Sei stressato, giusto? Il tuo cervello va, sempre, non è possibile spegnerlo, ma ti spinge alla pazzia. Ti tiene sveglio durante la notte, e ti impedisce di godere i tuoi cari. Sei sempre preoccupato, per le cose stupide. Sei arrabbiato con le persone che nemmeno conosci, come politici o fascisti morti. La tua pressione è alta, non stai digerendo, e anche il tuo medico sta dicendo, scrivendo la prescrizione dei tranquillanti di cui sei ora dipendente, che lo yoga e la meditazione sarebbe la cura giusta per te.

Interno, Eterno: Yoga, L'Arte di Essere Presente

Inspira profondamente. Osserva l'inspirazione. Espira lentamente. Osserva l'espirazione. Osserva come l'inspirazione passa tra le narici e riempie il tuo corpo. Osserva l'effetto sul tuo corpo quando l’espirazione va via. Sii presente, nel tuo corpo, con il tuo respiro. Vivi questo momento come se fosse tutto quello che c'è.

C'è uno spazio nella mente meditativa in cui il tempo non esiste. …

Il Dolore Consuma Tutto Lo Spazio, ed è Estenuante

Il dolore consuma tutto lo spazio disponibile, ed è estenuante.

Sono esausto dopo una settimana di dolore. Il dolore è fisico, in questo caso, ma avendolo vissuto in altri stadi - mentale, emotivo ed esistenziale - lo so che è una variazione dello stesso tema. La pioggia, che cade torrenziale per tutto il giorno, salirà come nebbia col sorgere del sole, si dissolverà in aria, trasformandosi in nuvole e cadrà di nuovo.

Montagna, Lago, Cielo: Una Meditazione

Questa è una bellissima meditazione che ho condiviso con i partecipanti al Corso di Meditazione la settimana scorsa.

La meditazione viene da un articolo di Frank Jude Boccio che è stato pubblicato in Yoga Journal Italia, No.36, Ottobre 2009.

Le foto sono del magnifico e sacra roccia, Uluru in Australia centrale. Lei non può essere coperto di neve in inverno, come descritto nella meditazione, ma ha certamente resistito, con la sua incredibile stabilità, a 550 milioni di anni di evoluzione. …

Florence Scovel Shinn: La Fondatrice Dell’ Arte Del Pensiero Positivo

L’altro ieri - una bellissima giornata primaverile - ho trovato una cara amica per bere un caffè insieme. Era da tempo che non ci vedavamo , e come faccio spesso con i nostri amici, all’ inizio ci abbiamo raccontato i varie problemi fisici che stiamo confrontando. Sembra un pò negativo, o no? Anzi - il tema è stato semplicemente il sottofondo per la conversazione reale, cioè, le strade di guarigione che stiamo esplorando, e, sopratutto, l’importanza dell’atteggiamento mentale e spirituale nei piriodi piu’difficili.

Credendo tutte due nella Legge d’Attrazione, abbiamo riso della nostra abitutudine - che, di sicuro, è l’esperienza della maggior parte di noi: attiviamo le nostre affermazioni,  quando abbiamo bisogno di ricevere qualcosa. Riceviamo, e poi smettiamo affermare, finche pian piano ci troviamo di nuovo in un stato meno appagante della nostra vita ideale. Dimentichiamo, soffriamo, e poi iniziamo di nuovo, aspettando inanzitutto per un risultato veloce, come la Legge fosse un aspirina spirituale. Proprio non come fanno i maestri. La magnifica Louise Hay, ho letto, fa le sue pratiche d’affermazioni e lavoro con lo specchio ogni giorno della sua vita… non solo quando a bisogna d’un sollievo immediato.

Per me, avere intorno, davanti gli occhi e sempre raggiungibile, qualche libro d’inspirazione è inestimabile. Ho libri sul comodino, nella libreria in studio, nella cucina, a Lo Spazio, e spesso sulla tavola o in bagno. È importante che siano là, perchè non so mai quando arriva il momento d’aprire una a qualsiasi pagina. Ci sono libri che ho letto più volte e continuo aprire.  Altri che compro, o ricevo come regali, che rimangano la per qualche mese prima che li prendo in mano. Ma il mio libro di Florence Scovel Schinn ha una storia diversa - e dimostra la Legge in azione! Parlando con la mia amica, ho raccontato come questa insegnante, che ha fortemente influenzato Louise Hay, sia entrata nella mia vita, l’ha trasformata, è scomparsa, e recentemente è rientrata di nuovo.

Nel 2001 stavo vivendo un periodo bruttissimo. Ero in Melbourne, avevo 30 anni, e stava per fallire un (altro) rapporto romantico. A quell’età, penso, la fine d’un rapporto è particolamente difficile per una donna -  dimunisce la speranza di trovare la persona giusta e le condizioni giuste per dar nascita ad una familia - quel desiderio più istintivo che razionale, che fa parte della nostra DNA. Ero povera, e triste. Stavo cadendo in una depressione buia. Non c’era luce alla fine del tunnel. 

Florence Scovel Schinn

A una farmacista vicino a casa, un naturopata - non so chi era, non sapevo mai il suo nome - stavo dando consultazione gratuita, e ho fatto un appuntamento. Forse mancava una vitamina, magari B12? Forse la dieta era la causa per questa brutto umore, e avevo bisogno solo d’un integratore? Quando ho spiegato un pò la situazione, questo naturopata mi ha detto, sorridendo, ‘Grande! È una bella cosa che il tuo rapporto sta fallendo! Vuol dire che nuovi porti sono pronti per aprirsi!’. Non ricordo se mi ha dato qualche vitamina. Ma ricordo che mi ha scritto il nome d’un autrice su un pezzo di carta. Mi ha detto d’andare in libreria e prendere il suo libro. Ho seguito il suo consiglio, e riguardo quel naturopata senza nome è un angelo custode in maschera. Il suo consiglio ha cambiato la mia vita, e quello che ho letto è il fondamento di tanto di quello che insegno oggi.

L’autrice era Florence Scovel Schinn, nata 1871 in New Jersey, USA. Ella è stata una artista, una illustratrice, e un insegnante di metafisica. Il libro è stato una cosa strana per me. Anche se sono stata cresciuta e educata nelle chiesa Cattolica, non avevo un grande affezione per la chiesa. E, eccomiqua, con un libro in mano, scritto d’una Cristiana Americana negli anni ’30, che parlava della parole del Dio e di Gesu Cristo, e il potere del Spirito Santo che risiede in ognuno di noi


IO VI HO DATO IL POTERE Luca 10,19

Il dono di Dio all’uomo è il potere; il potere e il dominio su tutte le creature, sulla mente, sul corpo, sulle azioni. L’infelicità deriva dalla mancanza di potere… Attraverso la conoscenza della metafisica possiamo scoprire come stabilire tale unione. Con la parola ci mettiamo in contatto con quel potere e così, miracolosamente, veniamo sollevati da ogni fardello e trionfiamo in ogni battaglia, La vita e la morte sono nel potere della lingua. Soppesiamo le parole con attenzione. Ogni giorno ognuno di noi raccoglie i frutti  delle proprie parole. “E colui che supera ogni difficoltà e porta a compimento le mie opere riceverà potere e dominio sulle nazioni”. Superare significa sconfiggere i dubbi, le paure e le vibrazioni negative. Chi possiede pace e serenità ha il cuore colmo di amore e benevolenza e può dissolvere ogni vibrazione negativa, che si scioglierà come neve al sole. Cristo disse: “Il potere mi è dato per portare il cielo sulla terra”. Rendiamo grazie perchè quanto predetto si sta ora realizzando, poichè il male è irreale e non lascia traccia. Il potere di Dio è dentro di noi, è la parte della mente che trascende la coscienza. È il reame dell’ispirazione, della rivelazione e dell’illuminazione. È il reame dei miracoli e delle meraviglie. Cambiamenti veloce e all’apparenza impossibili avvengono per il nostro bene. Una porta si apre dove non ve n’era alcuna. La nostra risorsa appare da canali nascosti e inaspettati, poichè “Dio posseide armi che noi non conosciamo”. Il Potere della Parola pp 17-18

Il messaggio di quel libro è stato più forte delle mie risistenze. Non avevo mai letto una roba così - non ho mai sentito di Louise Hay - erano anni prima di “Il Segreto”, il ’New Age’ e La Legge d’Attrazione non esisteva. Stavo imparando per la prima volta che le parole hanno potere, che attraverso le parole creiamo il nostro futuro, che la nostra coscienza è un’estensione dell’Energia Divina, e che possiamo ognuno collaborare con l’Energia Assoluta attraverso la nostra abilità di scegliere, chiedere, ed essere pronti a ricevere.

Florence Scovel Shinn portrait 1899

Ho letto il tutto. Ho realizzato che se tutti i miei condizionamenti fin’ora mi hanno portato a questo punto buio, se le mie abitudini erano profondamente irradicate nel mio subconscio, avevo bisogno di lavorare a pieno tempo per cambiare. La seconda parte del libro comprende una lunga lista d’affermazioni, chi conosce gli insegnamenti di Loiuse Hay le riconosce subito. Affermazioni per la Prosperità, la Felicità, l’Amore. Perdono, Fede e il Disegno Divino. Affermazioni per la Salute, per gli Animali, per i Viaggi. Seguendo il consiglio di Florence Scovel Schinn, mi sono messa a lavoro.

Ho scritto le mie affermazioni, e sotto ogni titolo ho scritto esattamente quello che significava per me. Ogni giorno, ho scritto. E ogni giorno ho ripetuto quel’affermazione migliaie di volte.  Allo stesso tempo ho studiato i tarocchi, quel meraviglioso linguaggio dei simboli e archetipi, ho fatto un percorso di psicoterapia, e ho fatto sedute con una guaratrice che usava le tecniche di neuro-linguistic programming. Ma, sopratutto, ho ripetuto le mie affermazioni, la mia preghiera, così tanto che è entrata nella mia subconscio e ha calpestato la mia vecchia programmazione. Entro 6 mesi la mia vita ha girato 360°. Ho realizzato una mostra d’arte personale che e stata un successo. Ho comprato un biglietto (one-way) per Italia. E, la cosa più importante, ho trovato felicità e confidenza in me stessa. Tutto attraverso Il Potere della Parola.

Sono venuta qui in Italia senza quel libro fantastico. E con il passare degli anni, ho dimenticato il titolo, e ho dimenticato il nome della autrice. Preparando il corso recente di Meditazione, Visualizzazione, Affermazione, Motivazione, pensavo che sarebbe stato bello avere quel libro , visto che rappresenta l’inizio del mio percorso, e perchè il languaggio di Florence Scovel Shinn è il languaggio del Cristo. Ma non lo ricordavo per niente. Un giorno, stavo passando tempo su Twitter, ed ecco! Qualcuno ha pubblicato una frase di Florence Scovel Schinn! È ritornato! Ho preso un suo libro su Amazon.it, e è rimasto la per un pò, finche, l’altra settimana, l’ho preso in mano di nuovo.

Mi ispira proprio come la prima volta, anni fa, quando ero in un altro posto, un altro mondo. Davvero, il suo insegnamento non ha perso niente dopo quasi 100 anni. Anzi - le pagine suonano con la Verita trovata nella Bibbia Cristiana, e di quel gran maestro, Jesu Cristo. Per questo le sue vibrazioni hanno continuato ad espandersi, ed ha influenzato tutti gli insegnanti d’oggi. Leggete questo libro, e, come me, rimanrete stupiti come Florence Scovel Schinn, negli anni ’30, stava dicendo tutte le stesse cose di Louise Hay, di Esther e Jerry Hicks, di Deepak Chopra, e di tutti l’insegnanti de La Legge d’Attrazione. È stata ella la fondatrice e  l’ispiratrice, e la sua saggezza ancora ha la potenzialità di cambiare in positivo la tua vita.  Così è il Potere delle Parole.

La vita è vibrazione. Ognuno di noi si fonde con ciò che lo fa vibrare. 

Florence Scovel Schinn, Il Potere della Parola p 37

Grazie di Cuore: Scuola per Steffi

Grazie di cuore a tutti per aver contribuito alla raccolta per Steffi la settimana scorsa. 

Abbiamo raccolto abbastanza per aiutare Anthony a pagare la rata anche del prossimo semestre.

Ho spedito i soldi che lui aveva bisogno. Avendo raccolto in più, il resto li spedirò fra tre mesi quando ci sarà la prossima rata di pagare. Ho sentito Anthony in questi giorni. Ha ricevuto i soldi, ha pagato la rata alla scuola per Steffi, ed è pieno di gratitudine. Ha scritto di dire grazie a tutti, e che non dimenticherà questo per tutta la sua vita. 

Davvero, è una bella cosa d’avere l’opportunità di aiutare una famiglia in questo modo concreto.

E, è una bella cosa di espandere la nostra pratica dello yoga dal tappetto, al mondo. 

Grazie di cuore, 

Angie

Rickshaw


Chiedi e Ti Sarà Dato: Come Creare il Futuro che Vuoi

Chiedi e Ti Sarà Dato


Aprendo qualsiasi pagina di Chiedi e Ti Sarà Dato di Esther e Jerry Hicks, sento un'onda di piacere, che per me è un indicazione che il libro comunica qualcosa intrinsecamente buona. Concordante con altri scrittori-insegnanti che ammiro, Abraham/Hicks descrivono un universo vibrazionale che è in espansione continua e in cui la nostra coscienza ha un ruolo. 

Il messaggio principale del libro è che, in tutto l’universo le cose simili si attragono. Noi stessi attraiamo nella nostra vita proprio quello che è uguale alla nostra vibrazione. Se la nostra vibrazione è da gioia e ottimismo, le cose belle arrivono. Se, invece, la nostra vibrazione è di paura e collera, attrarremmo le cose che confermano questo atteggiamento. Attraverso le nostre preferenze e scelte, stiamo continualmente ‘chiedendo’ all’universo quello che vorremo nella nostra vita. E l’universo sta dando a noi esattamente quello che chiediamo. Se la nostra vibrazione non è in allineamento con i nostri desideri, comunque, è impossibile ricevere. 

I nostri pensieri sono il modo in cui si pianifica il futuro - nel bene o nel male - e le nostre emozioni indicano in un modo chiaro se siamo in allineamento per ricevere i nostri desideri, o se invece il flusso è bloccato con la nostra resistenza.

Quando si tratta di questi tipi di insegnamenti New Age, devo dire che prendo ciò che ritengo giusto, e ignoro il resto. Se c’è una entità spirituale collettiva chiamato Abramo che ha scelto Esther Hicks come interprete umano, o se Esther ha semplicemente una immaginazione molto attiva è, per me, oltre il punto. Non sono sicura che l'aumento del proprio livello vibrazionale è la cura magica per la malattia e l’invecchiamento, non so se i loro commenti che riguardano le malattie e la morte sono confortanti - ma magari i mie dubbi stanno rivelando i limiti del mio livello di coscienza. Chi sa? Non sono convinta che ogni nostra sofferenza è causata dai nostre pensieri, e che sono evitabili: questo sembra in contrasto con la prima Verita Nobile dal Buddha: C’è la sofferenza. La sofferenza esiste. E nonostante il loro insegnamento a non 'appiccicarsi una faccia sorridente’ su una tristezza interiore, ho paura che il libro può incoraggiare alcune persone d'entrare un ciclo di ‘spiritual bypassing’ - cioè, che gli esercizi possono diventare un mezzo per scivolare sulla superficie di problemi difficili, invece d’entrare in profondità con un professionista.

Chiedi e Ti Sarà Dato

Comunque, per chiunque con un giusto livello di salute mentale e intellegenza, il libro è bello e molto interessante.  Il loro stile di comunicazione è chiaro, accessibile e esaltante, e, come ho detto al’inizo, semplicemente leggendo il libro ti dà un senso di libertà e ottimismo, un senso che, sì, è possibile di scegliere e cambiare le cose nella vita.

Mi piace il libro per la sua praticità. La seconda sezione ci offre 22 diversi processi per aiutarci ad innalzare il nostro livello vibrazionale e quindi abbassare il nostro stato di resistenza. Impariamo a definire ciò che vogliamo attrarre, invece di concentrarsi sulla mancanza.

E 'scritto in uno stile di ripetizione costante, e questa è una buona cosa. Uno dei miei insegnanti preferiti di evoluzione e della coscienza, David Hawkins, utilizza la stessa tecnica e spiega che il metodo funziona proprio perché accede mezzi naturali del cervello per aquisire le nuove informazioni.

"In realtà, gli esseri umani vengono a sapere le cose attraverso ‘pattern recognition’, il riconoscimento delle forme - il modo più semplice per capire un concetto completamente nuovo è la familiarità ... Un tale approccio è auspicabile perché la mente che legge il capitolo 3 non sarà la stessa mente che legge il capitolo 1.” 

Power vs Force, 82

Nei suoi libri, Hawkins circumnaviga argomenti difficili come la fisica quantistica, dinamica non lineare, la teoria del caos, neurobiologia, ontologia e  la coscienza umana fino a quando i concetti sono naturali.

"Non c'è bisogno di preoccuparsi che qualche erudita capacità intellettuale è necessaria per digerire questo materiale. Giriamo intorno gli stessi concetti più e più volte fino a quando sono evidenti. Ogni volta che torniamo per commentare su un esempio, si verificherà una maggiore comprensione. Questo tipo di apprendimento è come riconoscere un nuovo terreno da un aereo: Al primo passaggio, tutto sembra sconosciuto; la seconda volta, possiamo individuare alcuni punti di riferimento; la terza volta, comincia avere senso, e abbiamo finalmente ottenuto familiarità attraverso semplicemente l'esposizione. Il meccanismo di riconoscimento innata della mente prende cura di tutto il resto. “ 

Power vs Force, 34


La ripetizione delle informazioni in Chiedi e Ti Sarà Dato è fantastico.

La prima parte del libro fornisce i principi della legge di attrazione passo per passo. Nella seconda parte, in cui ci danno esercizi per attivare la legge di attrazione e la Scienza della Creazione Intenzionale, tutti questi principi si ripetono. Quindi, se avete letto il libro dall'inizio alla fine e se avete fatto qualche esercizio, sapete come funziona il tutto. Successivamente, scegliendo uno qualsiasi di questi esercizi è come un corso di aggiornamento per tutti i concetti presentati nella prima parte del libro.

Attraverso la lettura e l’elaborazione degli esercizi in Chiedi e Ti Sarà Dato, si familiarizza con questi concetti chiave:


L’Universo è Vibrazione, Tu Sei Vibrazione

1. Tu sei un essere vibrazionale nato da un’universo che è in espansione, evoluzione e creazione continua.

2. Le vibrazioni dell'Universo comprendono campi magnetici infiniti in cui le cose di vibrazione simile sono attratti l'uno dall'altra. Questa è la base della creazione, evoluzione e tutto ciò che è.

3. Non attrazione non esiste.

4. Così come il mondo fisico (quello che viene percepito dai 5 sensi) c'è il mondo non-fisico (a cui le emozioni, le idee, i pensieri e le esperienze spirituali appartengono.) Tutto ciò che vediamo nel mondo fisico è nato dalla sua essenza nel mondo non-fisico.

5. Ogni emozione, idea e pensiero porta una vibrazione. Ogni essere ha una vibrazione.

6.Come un trasmettitore radio riceve e trasmette la stazione su cui è impostato, noi stiamo sempre ricevendo e trasmettendo quello che sta nella stessa frequenza della nostra vibrazione.


La Mente e Le Emozioni, Chiedendo e Ricevendo

7. La mente umana incessantemente giudica, valuta e ordina le informazioni ricevute attraverso i 5 sensi. Così, le preferenze e desideri vengono costantemente aggiornati, da un momento all'altro, e la vostra vibrazione riflette queste preferenze.

8. Le preferenze e desideri sono "richieste", e l'Universo 'risponde' positivamente ad ogni richiesta. Ma si deve essere in allineamento vibrazionale con la risposta per riceverla. Cioè, è necessario non avere resistenza.

9. Tutti i soggetti sono in realtà due soggetti: quello che si desidera, e la mancanza di ciò che si desidera. Si può desiderare qualcosa, ma se la tua vibrazione è allineata con la mancanza di ciò che desideri, non può ricevere. Ricevi proprio la mancanza.

10. Come i 5 sensi sono i recettori per stimoli provenienti dal mondo fisico, le emozioni indicano se la vibrazione che stai offrendo è in allineamento con i tuoi desideri. Le emozioni pesante e negative indicano resistenza. Le emozioni positive e gioise indicano il giusto allineamento.


Azione e Reazione, Ricevere e Resistenza

11. Proprio perchè siamo figli del’Universo che è in espansione, evoluzione e creazione continua, proprio perchè siamo nati da questa fonte di energia, il nostro stato vibrazionale naturale è di gioia, conoscenza, potere, libertà, amore e apprezzamento. Quando stiamo vivendo questo stato naturale, siamo totalmente ricettivi.

12. La maggior parte delle persone offrono le loro vibrazioni come reazioni a ciò che stanno osservando in qualsiasi momento, quindi non ci sono grandi cambiamenti nella loro vita.

13. La Scienza della Creazione Intenzionale coinvolge un cambiamento attivo del nostro modello vibrazionale. Richiede che ci concentriamo e scelgiamo con consapevolezza i pensieri e desideri che sono allineati con i nostri desideri, che sollevano le nostre emozioni, e che abbassano la nostra resistenza.


Pratica, Pratica, Pratica

1. La pratica di apprezzamento e il dire grazie è straordinariamente potente in quanto si concentra positivamente sul momento presente.

2. La pratica della meditazione è straordinariamente potente in quanto si rilascia ogni resistenza.

3. La pratica di visualizzazione è straordinariamente potente poiché chiarisce i nostri desideri e la nostra coscienza, e ci proietta nel futuro.

4. La pratica di osservare i stati emotivi è straordinariamente potente in quanto aiuta a riconoscere il nostro stato vibrazionale, e quindi ci aiuta a raggiungere uno stato di minore resistenza.


Il nostro potere è nel momento presente. Che cosa riceviamo nel nostro mondo fisico è direttamente concordante con come stiamo vibrando ora.

Stampa la PDF


Chiedi e Ti Sarà Dato

Quando metto in pratica gli insegnamenti dal libro, vedo i risultati, sia per le cose più grandi, come le realizazioni dei progetti, sia per le cose quotidiane. Se chiedo per un parcheggio - e se c’è abbastanza tempo per l’Universo di coordinare gli eventi - trovo sempre spazio  proprio dove avevo visualizzato la mia auto. Una macchina esce proprio quando arrivo.

Di sicuro, Chiedi e Ti Sarà Dato ti fa pensare in un modo diverso del solito. In un modo molto piu postivo.


Buona creatività, e Buon Futuro.


Sono una affiliata Amazon. Vuol dire che entrando Amazon dal mio sito, io guadagno una piccola percentuale su qualsiasi vostro acquisto. Voi, ovviamente, non spenderete niente in più.  Quello che guadagno l’uso per comprare libri e altro materiale per tenere aggiornato il mio sito, e i miei corsi.

Tra Pellegrinaggio e Turismo Spirituale: Sto Andando in India

India


Fra qualche giorno parto per l’India. 

o, 

Fra qualche giorno vado per partecipare ad un corso di yoga dal titolo, ‘Pellegrinaggio di Suono.’

Potrei sbagliarmi, ma di questi due frasi iniziali, immagino che la vostra curiosità sia stimolata più dalla prima che dalla seconda. Nonostante mezzo secolo del discorso post-colonialista, e nonostante la cultura ‘Unico Mondo’ nata della tecnologia, l’ ‘Oriente’ ha ancora il suo fascino. E nonostante il fatto che lo yoga è stato insegnato oltre i confini dell'India per più di cento anni, per i praticanti di yoga occidentali contemporanei, 'andare in India' sembra ancora essere una parte del kit identità, insieme con le canotte blasonate di Om e selfies di asana senza fine. Nel curriculum di molti insegnanti di yoga, ‘andare in India’ sembra rappresentare autenticità.

Professionalmente, non sono mai stata convinta della necessità: ci sono tanti ottimi insegnamenti proprio qui. Semplicemente perchè qualcuno è Indiano non vuol dire che il loro insegnamenti sono piu (o meno) validi, autentici, o più ’spirituali’, e i falsi guru si trovano dappertutto. Personalmente, non sono particolarmente attratta da visitare l'India, nello stesso modo in cui non ho tanta voglia a visitare, per esempio, Cuba, o Alaska. Non sono una viaggiatrice.

Per essere onesta, ho sempre avuto sentimenti contrastanti sul discorso delle persone occidentali  in vacanza nei paesi meno ricci dei nostri. I turisti sono okay perchè sono contenuti in alberghi e autobus, e spendono soldi, ma ho sempre avuto un punto di domanda sopra il concetto di ‘viaggiatori’ perchè contribuiscono meno al’economia e passano tempo a guardare la gente povera. Penso che il turismo spirituale è okay se viene riconosciuto proprio come tale, e non viene confuso con il pellegrinaggio. Lo so che le differenze tra le cose possono essere sottili. Nel giugno scorso sono andato ad Assisi. Ho letto un buon libro sulla mitologia e le verità della vita di San Francesco. Alla tomba del Santo ho avuto un momento spirituale. Ho passato un bel po di tempo con i miei pensieri sul tema della fede e fiducia. Ho comprato qualche souvenir e ho fatto foto. Allora, il viaggio è stato un pellegrinaggio, o era semplicemente turismo spirituale? In entrambi i casi, l’idea di scrivere questa esperienza sul mio CV come un segno di autenticità mi fa sentire a disagio.

Assisi

Assisi

Eppure ora mi trovo che sto andando in India. E non per essere una turista, né una viaggiatrice, ma per partecipare ad un corso e fare qualche lezione individuale. Spero di trovare insegnanti che possano far brillare le ombre della mia pratica. Mi rendo conto che sto facendo esattamente quello che ho sempre messo in discussione - cioè, sto andando in India con la speranza di trovare una certa autenticità e magari un tocco di consapevolezza spirituale.

Hahaha! Interessante, o no, come le cose vengono intorno per masticarti sul culo! Censura te stesso, non un altro. Non discutere di giusto e sbagliato.

Sì, sto andando a India perché ho ​​bisogno di un consiglio, e spero di trovare alcune risposte.

Perché India?

Nel 2011, ho iniziato di avere problemi di salute. In agosto 2013, un esame del sangue ha rivelato che ho una ’situazione’ di  Auto-Immunità. Il mio sistema immunitario non è in grado di distinguere tra il positivo e il negativo. Le mie cellule immunitarie stanno per confondere le parti sane del mio corpo per invasori stranieri, e stanno attaccando, causando infiammazioni dolorose e talvolta debilitanti. I risultati dei mie esami non sono abbastanza alti per attirare l’interesse dei reumotologi, e vedo questo come un segnale positivo: 'non alti' significa che forse posso trovare un modo per invertire la situazione, o almeno evitare un esplosione.

La ‘situazione’ sta migliorando. In Settembre 2014,  ho fatto la dieta Whole30, un ‘reset’ nutrizionale svillupato di Dallas e Melissa Hartwig, e continuo con la Dieta Paleo. Con la rinuncia di cereali, latticini, zuccheri e legumi, molte delle condizioni infiammatorie si sono ridotte. La congestione è molto meno, il gonfiore addominale non esiste, e il gonfiore artritico nel dito medio destro sembra che è scomparsa. I dolori dappertutto - come quando hai l’influenza - sono andati via. Ma i miei fianchi sono continuamente doloranti, come spesso la fascia spalla. L'articolazione sacroiliaca è debole, soprattutto sul lato destro. È come se il mio corpo non sapesse come guarire. 

P1000591

Da tutta la ricerca che ho fatto in quest’ultimo anno devo dire che sono rimasta con molte domande. Proprio come una brava praticante di yoga, sono stata vegetariana per 5 anni. È possibile che il problema di Auto-Immunità è causata della dieta basata su cereali, legumi, semi e noci? Le scoperte dei l’ulitimi anni su questa discorso sono molto interessanti. È possible, inoltre, che la pratica quotidiana di yoga asana, piuttosto di aiutare e equilibrare la mia postura, ha aumentato e esagerato quei piccole ‘difetti’ congeniti? È possibile, per caso, che la pratica, con la sua enfasi su allargamento, allungamento e apertura (sempre, ovviamente, con la giusta stabilità, rinforzamento, struttura) di fatto abbia reso instabile e troppo flessible quel giunto che deve per forza essere fermo, stabile, immobile: cioè, il sacroiliaca

La ricerca interessantissima e importantissima di Matthew Remski, che fin’ora ha intervistato più di 100 praticanti di yoga per il suo progetto WAWADIA, What Are We Actually Doing In Asana? - sta rivelando storie molto, molto simile alla mia. Quando abbiamo parlato in Settembre, mi ha detto che ha sentito parecchie volte che i praticanti perdono la voglia di mangiare carne come una conseguenza naturale dalla meditazione… ma continuano una pratica di asana fisicamente impegantiva (che probabilmente non è la situazione con meditanti in altre discipline e altre culture.) A riguardo delle ferite nel campo di yoga, sta vedendo una forma particolare: i problemi della salute iniziano tra 3 e 5 anni di pratica e insegnamento. È in più, sta osservando che per coloro che hanno un piccolo squilibrio congenito nella postura - come, per esempio, una gamba un pò più corta dell’altra - la pratica quotidiana della yoga asana, e in particolare le posizioni assymetriche,  non sono proprio il max.

Chiunque di voi che ha praticato lo yoga sa che tante asana si basano intorno all’apertura dei fianchi e flessioni in avanti. Per me, ora, questi movimenti mi fanno male. Tanti movimenti quotidiani, come indossare le scarpe, o piegarmi per prendere qualcosa dal forno, richiedono un pò di pazienza. Come potete immaginare, la pratica e l'insegnamento dello yoga asana non è solo difficile, ma, in realtà, probabilmente non dovrei farla. Ho bisogno di riposare, o di cambiare qualcosa, e non so proprio come.

Quindi, mi trovo in un periodo difficile. Tante cose che ho accettato come vere, o giuste, ora ho perplessità. Le affermazioni che si leggono nei libri, che sentiamo da ogni insegnante -  che la pratica di yoga asana è una cura, una purificazione, una soluzione per i nostri problemi fisici e psichici - sono vere, o no? Nei giorni prima della sua morte, Pattabhi Jois ha avuto un'ulcera alla gola che ha reso difficile la deglutizione, una infezione delle vie urinarie e polmonite. Famoso per la sua citazione, ‘Vivere felicemente, morire maestosamente', BKS Iyengar è morto per complicazioni cardiache e renali, con la macchina di dialisi e dei tubi nasogastrici assistendo la transizione dalla vita allo spirito. Desikachar ha dimenzia. Sto affrontando temi interessanti, come la distanza tra la mitologia e la scienza, come la differenza tra una giusta disciplina e la dipendenza, le abitudini e l’attaccamento. Confusione. Paura. Dubbio. Non so bene come praticare. O insegnare.

Amo i libri. Ho imparato così tanto da loro, più di nessun insegnante. Rileggo i miei vecchi libri, e ogni tanto ne compro uno nuovo. Ho comprato Il Cuore dello Yoga da Desikachar, perché ero interessata a imparare qualcosa dal figlio del grande Krishnamacharya, e perché mi piace lo stile di alcune delle persone che hanno imparato da lui. Nel libro, Desikachar parla di suo padre come uno yogi e come guaritore, e come lo yoga per lui era un mezzo potente di guarigione.

Ciò che rende gli insegnamenti di yoga di mio padre unici è la sua insistenza di guardare ad ogni individuo e alla sua unicità ... Il punto di partenza non è mai l’esigenza del maestro, ma quella dello studente. Ciò richiede molti approcci diversi ... Il modo in cui lo yoga viene insegnato oggi spesso dà l’impressione che ci sia una soluzione a tutti i problemi e un unico trattamento per tutte le malattia. Ma lo yoga influenza la mente, in primo luogo, e la mente di ogni persona è diversa ... In ogni caso mio padre ha scelto quello che sembrava necessario ed utile: a volte potrebbe essere asana, a volte è stata una preghiera, a volte ha anche detto di smettere una certa pratica di yoga : e così è avvenuta la guarigione. Ci sono molte storie che potrei raccontare ... L’essenza dell'insegnamento di mio padre è questa: non è che la persona ha bisogno d'adattarsi allo yoga, ma piuttosto la pratica dello yoga deve essere su misura per ogni persona. xviii

Desikachar chiarisce la pratica dello yoga, e la distingue dalla pratica d’asana.

Krishnamacharya

Mio padre non ha mai visto lo yoga semplicemente come pratica fisica. Yoga era molto più un mezzo per arrivare più in alto, che per lui era Dio. Allora per Krishnamacharya, yoga significava fare i passi che porteranno verso  Dio, alla fine per diventare uno con Dio … Se le asana aiutano in questo, fantastico! Se no,  ci saranno altri mezzi. L'obiettivo è sempre bhakti o, per dire con le parole di mio padre, di avvicinarsi alla più alta intelligenza, vale a dire, Dio. xx

Ero curioso di sapere l’enfasi di Krishnamacharya sulla preghiera, e i mantra.

È necessario comprendere la parola ‘mantra' correttamente. Non è un simbolo indù, ma piuttosto qualcosa di molto più universale: è qualcosa che può portare la mente di una persona ad un piano superiore. Il suono ha un sacco di potenza; la voce ha un enorme influenza. Basta pensare  come un oratore è in grado di catturare un pubblico semplicemente con il modo in cui parla ... Ciò che è universalmente vero è che i suoni possono avere una forte influenza su di noi. Il nostro lavoro dimostra questo di volta in volta. xx

Alla fine del libro c'è una poesia scritta da Krishnamacharya. Il verso di apertura sottolinea la necessità d’avere fede nell’alta energia, e non solo nella scienza. Questo ha risonato dentro di me:

O mente sonnolenta,

lodare Sri Krishna e il Dio di Conoscenza,

Pregare al venerabile Maestro,

perchè quando il corpo diventa debole e impoverito,

l'educazione di oggi non vi salverà.

P219

Sono andata online per trovare la scuola che Desikachar ha fondato in nome di suo padre. Fedele agli insegnamenti del guru, il Krishnamacharya Yoga Mandiram gestisce corsi di mantra per la guarigione. Inoltre, in consultazione con i loro esperti, si possono avere lezioni private, e quindi esplorare una pratica su misura per le proprie esigenze. Sembrava essere qualcosa che potesse aiutarmi.

Avevo già prenotato la mia formazione per quest'anno: 5 giorni a Londra con la splendida Donna Farhi. Ma ho pensato un attimo, e ho detto, grazie. Grazie che Lo Spazio si è sviluppato e non ho bisogno di pagare così tanto per la pubblicità. Grazie che i numeri dei partecipanti sono stabili. Grazie che Arianna sarà pronta per insegnare, e può sostituirmi. Grazie per il mio bel uomo che mi da sostegno in tutto quello che faccio. E ho prenotato un corso in un aspetto dello yoga completamente nuovo, i mantra, insieme con le lezioni individuali.

In realtà non sento tanto che sto andando in India. Sento che sto andando alla Krishnamacharya Yoga Mandiram, e ‘India' è solo una coincidenza. Quello che imparerò sarà certamente unico. Speriamo che sia arricchente. Forse ci sarà anche la guarigione. Ma non posso dire che sarà più o meno autentico di tutto quello che ho imparato qui nella mia cultura. E di certo non posso dire che l'esperienza mi darà credibilità. Se l'esperienza mi farà una migliore praticante e insegnante dello yoga, questo dipende solo da come sono in grado di assimilare, e sopratutto di comunicare, gli insegnamenti.

Bella Gente, Bella Energia, Bello Lo Spazio: Una Lettera di Arianna

Ieri sera, Lo Spazio era pieno per Arianna. Era la sua prima volta al fronte della stanza, come insegnante di yoga. Lei è stata fantastico, e ha guidato una bella classe che era sia dinamico e rilassante, informato e innovativo. Abbiamo tutti apprezzato la sua classe.

Oggi, questa lettera è arrivata da Arianna. Mi ha lasciato con il mascara su tutto il viso.

E voglio condividerla con tutti.


Ciao Angie,

Vorrei ringraziare tantissimo te e tutte le persone presenti ieri sera allo Spazio.

La mia prima lezione è stata una esperienza molto più frustrante, difficile e snervante di quello che pensavo: sono rimasta davvero sorpresa da quanto nervosa ero, evidentemente non sono così cool come credevo.

Tuttavia, la vera sorpresa siete stati tutti voi: sono stata circondata da calore umano dal primo momento, dalla prima all’ultima persona ieri sera io ho ricevuto solo amore.

Non saprei come altro descrivere la sensazione che mi ha così riempito l’anima: deve per forza essere AMORE nel suo senso più puro perché è stato così forte, e vivido, e bello che se anche provassi ad elencare tutte le sensazioni che mi sono arrivate non riuscirei probabilmente a rendere l’idea di quello che ho sentito e visto accadere ieri sera.


Quindi: grazie a te per tutto, per la pazienza e l’incoraggiamento e la positività, la carica che sai sempre darmi e la tua immensa disponibilità.

Grazie ai ragazzi per la tenerezza che hanno dimostrato, l’attenzione, l'impegno, la cura, la pazienza e la comprensione.

Ieri lo Spazio era colmo di amore, e mai mi era successo di sentirne così tanto e tutto attorno a me da commuovermi, come sto facendo ora.

Spero, in futuro, di riuscire a restitutire a tutti voi almeno in minima parte tutto questo.

 

Un abbraccio,

Namaste,

Arianna


(PS: Se avessi suonato la campana alla fine di Savasana, sono sicura che Beethoven sarebbe impallidito....)

Adi Shakti: un Mantra per invocare il Potere della Madre Divina

L’ultima volta che ci siamo trovate, Erika, che sta facendo lezioni di Yoga Pre-Parto, ha chiesto per un mantra che la potesse aiutare durante questo periodo.

pear

Adi Shakti è un mantra bellissimo, ideale per la gravidanza, ma anche per qualsiasi momento in cui voremmo allineare la nostra energia con la forza creativa del Universo.

Scritto da Guru Gobund Singh, il 10° Sikh Guru, la Adi Shakti mantra è una invocazione al potere primordiale, l’energia di creazione e realizzazione. 

Adi Shakti è una energia feminile. Richiede equibilbrio, e comprende sia la materialità e ciò che ha ancora di prendere forma. Per questo aspetto, il mantra è una preghiera che svilupperà il nostro futuro positivamente. 

Adi Shakti è il potere dell’energia materna, e invochiamo per la protezione, per eliminare le nostre paure e soddisfare i nostri desideri.


Adi Shakti, Adi Shakti, Adi Shakti, Namo Namo

Mi inchino al Potere Primordiale

Sarab Shakti, Sarab Shakti, Sarab Shakti, Namo Namo

Mi inchino alla onnicomprensiva Energia

Pritham Bhagvati, Pritham Bhagvati, Pritham Bhagvati, Namo Namo

Mi inchino a ciò che Dio crea

Kundalini Mata Shakti, Mata Shakti, Namo Namo

Mi inchino al potere creativo della Kundalini, il Potere della Madre Divina


La repetizione tre volte in ogni linea è una rappresentazione dei tre aspetti del Dio: il creatore, il conservatore, e il distruttore.  Namo, l’inchino, è il nostro gesto d’umiltà e reverenza davanti alla Divinità. Nella linea finale, il Kundalini Mata Shakti è la forza creativa incarnato dal l'energia della madre. 


Per coloro che leggono inglese, c’è un bel articolo sulla Adi Shakti qui, scritto di Sat Purkh Kaur, dalla scuola yoga Kundalini.

Ho comprato la versione di Gurudass che è lungo 30 minuti - una bellissima meditazione. La trova qui sul iTunes.

E questa versione di Snatum Kaur è stupenda.

Buon mantra a tutti.



Yoga Tutor di Mark Kan: Un Libro Completo, dal Periodo Vedico alla Pratica Moderna

Se stai cercando un buon libro di yoga, Yoga Tutor di Mark Kan è una meraviglia. Quando l’ho visto nella libreria l’altra giorno, l’ho comprato subito. È stupendo. "Perchè non l’ho trovato anni fa?” ho chiesto a me stessa. Perchè è stato pubblicato in inglese in 2013, e tradotto in italiano questo anno. È nuovo, e vale la pena di prenderlo.


Yoga Tutor Copertina


Yoga Tutor: Guida teorica-pratica per esperti e appassionati è bello e ricco. È incredibile quante informazioni ci sono in questo unico volume - dalla storia pre-classica fino a come insegnare yoga nel mondo di oggi. Circa sessanta posizione dello yoga asana sono spiegate. Le foto che sono chiare e informative. Contiene sequenza per pratiche di 30, 60 e 90 minuti. C’è informazione sulla anatomia, la fisiologia, la energia, e la filosofia. È veramente uno dei meglior libri dello yoga che ho mai visto.

Questo libro è un manuale completo per aspiranti insegnante di yoga, per gli allievi più determinati o per i maestri che necessitano di un approfondimento specifico sulle asana o altre pratiche dello yoga.

Leggendo questo, non pensi per un attimo che non sei "abbastanza bravo/a” per questo libro. Anzi. È un libro per tutti coloro che hanno voglio di approfondire la grande domanda, ‘Cos’è lo yoga?’, e esplorare la pratica personale, che, in fine, è una pratica per conoscere se stessi, per crescere positivamente, e per espandere in pace. L’insegnante più importante è il tuo Sè, e questo libro è un mezzo per aiutare a connettere con sensibilità, saggezza, e sapienza.

L’Indice e vasto

  • Prefazione
  • Introduzione
  • Come usare questo libro
  • Storia e origini dello yoga
  • Anatomia dello yoga
  • Scienza dello yoga
  • Le Asana
  • L’arte della respirazione
  • Insegnare yoga


Ma tra questi capitoli c’è una marea d’informazione.

Yoga Tutor Pre Classico


In un modo compatto e chiaro, la Storia e origini dello yoga descrive

  • Periodo vedico o pre classico
  • Yoga classico e lo Yoga Sutra di Patanjali
  • Yoga e periodo post classico
  • Yoga Moderno


Yoga Tutor Anatomia


La sezione sulla Anatomia dello Yoga comprende

  • Yoga e anatomia
  • La respirazione e il sistema respiratorio
  • Il sistema cardiovascolare
  • Il sistema linfatico
  • Il sistema endocrino
  • Il sistema digerente
  • Il sistema nervoso
  • Cellule e tessuti
  • Il sistema muscolo-scheletrico
  • Il sistema muscolare
  • Le articolozione
  • Movimenti articolari
Yoga Tutor Guru, Ganesh, Chakra


Il Capitolo della Scienza dello Yoga va oltre il solito Nadi e Chakra:

  • Il corpo astrale
  • Il corpo pranico e i cinque Prana
  • Le Nadi
  • Il sistema dei Chakra
  • I cinque involucri, o Kosha
  • Gli Shatkarma e i Kriya
  • Il Karma
  • Yoga e alimentazione


Ashva Sanchalasana


Le Asana comprende le posizioni più semplici e fondamentali, ma anche parecchie che sono impegnative:

Yoga Tutor Ardha MatsyendrasanaB
  • I benefici delle asana
  • Le posture
  • Posizioni in piedi
  • Posizioni sedute
  • Posizioni supine
  • Posizioni di equilibrio
  • Posizioni capovolte
  • Posizioni di flessione all’indietro
  • Surya Namaskara
  • Programma quotidiana


E ovviamente non ha trascurato L’arte della respirazione:

  • Pranayama
  • Bandha
  • Mudra
  • Meditazione


Quando sentite che avete tanto di condividere con il mondo, c’è consiglio per come Insegnare yoga:

  • Essere un insegnante di yoga
  • Yoga in gravidanza
  • Yoga per la terza età
  • Yoga per bambini
  • Correggere le posizioni


C’è un paio di punti in cui non sono proprio in linea con la opinione di Kan, (seconda me il verbo ‘dovere’ dovrebbe essere usata con prudenza) ma va bene così - sappiamo bene noi l’insegnamento della Kalama Sutta, e abbiamo tutti la nostra strada verso la Verita.

La mia unica critica riguarda la sezioni della Asana  è che non provede tanti alternative per noi con meno flessibilità dei modelli… ma impossibile a fare tutto, e c’è altre libri, come Ashtanga Yoga di David Swenson, anche in Italiano, che spiegono bene le variazioni.

Nonostante questi piccoli dettagli, penso davvero che questo libro è ottimo per tutti coloro che hanno un pò di curiosità, un pò di passione, e una buona volontà di impara e esplorare questa scienza.

Io l’ho comprato dalla libreria per solo €26.00, soldi ben spesi per un libro splendido. Sarà uno di quei libri sempre aperto per molti anni.

Sostieni la tua Libreria! - che fa fatica ora con il shopping online… ma se vuoi trovare questo libro sul Amazon clicca sul icon sotto. Buona lettura! 



Padmasana, Superstizioni e Idiosincrasie

Seguendo il post, Una Domanda Importantissima, insieme con la mia amica e assistente Arianna abbiamo fatto una ricerca Google sul perché ci viene detto di mettere prima il piede destro in Padmasana.

Tra tutti gli articoli, i libri e messaggi dei forum che abbiamo letto, sembra che non ci sia alcuna ragione convincente.

buddha2

La maggior parte dei commenti in giro per il web si riferiscono alla interpretazione di un Yoga Shastra di Ashtanga Vinyasa fondatore, Sri K. Pattabhi Jois. Un Yoga Shastra non è un testo particolare. Secondo questo articolo, è un insegnamento definitivo dello yoga, che significa un Shastra può essere trovato in molti testi storici e sacri.

Qualsiasi persona bilingue sa che le sottili sfumature del linguaggio non sono facilmente traducibili. Le parole per i concetti in una cultura non esistono in un’altra. Sembra che Jois non fosse fluente in inglese, e così le sue traduzioni (dal Sanscrito alla propria lingua, e poi in inglese) forse solo accennano al significato originario di qualunque versetto che è presumibilmente riferito.

Considerate questa trascrizione della domanda di uno studente e la sua risposta.

Domanda: Perché ci sono molte rappresentazioni di Dei seduti con la gamba sinistra in Padmasana per prima? 

Risposta: Sì, lo so. Molte persone, molte persone, che è sbagliato, che è sbagliato. Ci sono molte persone. C'è popolo tibetano. Lei sta facendo prima gamba sinistra. Ma alcuni Buddha, che tutto è preso la gamba sinistra in primo luogo. Statua di Buddha qualsiasi posizione si fa. È una statua Dio è là qualche divinità seduta, tutto è là. Ci sono guardando gamba destra sta andando ... Prima gamba destra gamba dopo sinistra sta andando. Ecco perché  Buddha è preso a volte, non è vero yoga. Questo non è vero, ma un altro Dio è preso (a destra) in primo luogo, ciò che è reale. Tale metodo si segue. Yoga Shastra sta dicendo quel metodo. Questo non è un altro metodo.

Non ho trovato alcuna prova su quale Shastra Pattabhi Jois si riferisce. Presumibilmente la teoria di destra-piede-primo è esposta da qualche parte nelle Upanishad o il Mahabharata. Sembra che a nessuno interessi. Tuttavia, penso che dovremmo mettere in discussione la credibilità della spiegazione Yoga Shastra, e mi chiedo perché altri, come Ashtanga Vinyasa maestro Gregor Maehle, non l’ha fatto.

Nel suo libro Ashtanga Yoga: La Serie Intermedia, egli duplica la spiegazione di Jois, e, come Jois, non collega con la Shastra originale.

... La ragione per posizionare la gamba destra prima è di accogliere l'assimmetria della cavità addominale. Secondo Yoga Shastra, ponendo prima la gamba destra in Padmasana e la gamba sinistra in alto purifica il fegato e la milza, pur ponendo la gamba sinistra prima non produce alcun risultato desiderabile. Padmasana destra-prima è anche pensato per stimolare la produzione di insulina.

Where-is-your-liver-located-in-the-human-body

Ma il fegato e la milza non sono neanche vicino la posizione dei piedi in Padmasana, anche quando si piega in avanti. La leggera pressione viene immesso sul dell’intestino, o no? Forse c'è qualcosa di energetico in corso con le linee meridiane? Quando si tratta del energetico, ho una mente aperta, ma non credulona. Quindi Maehle non mi convince quando rafforza il piedi-destro-prima teoria con questa spiegazione in merito al Pranayama:

Tecniche di pranayama che coinvolgono kumbhaka (ritenzione del respiro) e la respirazione a narici alternate in genere inizia con il primo kumbhaka dopo una inalazione attraverso surya, la narice destra ...

Questo è in diretto contrasto algli insegnamenti che si trovano in Asana Pranayama Mudra Bandha della Scuola Bihar. Ma indipendentemente dell'anatomia ed energetica, Maehle mi perde con la sua nota. Squilibri pelvici causata dalla continua pratica del piede-destro-primo, dice, sarà corretto quando gli studenti padroneggiranno le posture piedi-dietro-la-testa ... ad eccezione di coloro che bevono caffè.

Questa non è una dichiarazione moralistica, ma si basa sull'osservazione. Nel corso degli anni, la maggior parte dei miei studenti che hanno avuto la tendenza ad avere un bacino ritorto o squilibrato sono stati quelli che hanno insistito per continuare la loro abitudine di caffè. Caffè o tè decaffeinato non sembrano avere lo stesso effetto destabilizzante.

Unknown

Davvero? Sono contenta di vedere che altri praticanti di yoga hanno messo in dubbio le tecniche di ricerca di Maehle. Nobel, a yogadragonden, scrive in modo divertente

Per uno, proprio cos'ha fatto Maehle per arrivare a questa conclusione? Voglio dire, sono sicuro che ci sono un sacco di altre persone che hanno problemi di instabilità in altre articolazioni (ginocchio, spalla, anca, ecc.) Sono i loro problemi di instabilità causati anche dal consumo di caffè? Se no, com’è Maehle ingrado di isolare il bacino, e concludere che solo il bacino è interessato da consumo di caffè? Se fosse in grado di isolare gli effetti del caffè sul bacino, come ha fatto a realizzare questo? (Ha fatto una specie di esperimento a lungo termine controllato nella sua Shala? Hmm ...)

Con il caffè o senza, la spiegazione energetica è popolare. Qui, il Dr. Ananda Balayogi Bhavanan dice che il suo guru suggeriva che le torsioni vanno sempre fatte prima a destra, in quanto che integra la rotazione anti-oraria dei chakra (di per sé un concetto difficile per la maggior parte delle persone di verificare soggettivamente). Egli offre anche una spiegazione basata su le  idiosyncranie culturali.

Il lato destro del corpo è legato ai flussi di energia  solari / positivi /maschili che si manifestano dal surya nadi ... Allo stesso modo, il lato sinistro è legato ai flussi di energia lunari / femminili / negativi che si manifestano dal nadi chandra ... Se ha un indiano viene offerto qualcosa con la mano sinistra, lui o lei considerano un insulto, e la rifiutano!

Speriamo che ora siamo accorti di non idealizzare un concetto solo perchè è 'antico' e 'orientale'. Vale la pena ricordare che le radici vedici di yoga hanno dato origine al sistema delle caste, orribili e restrittive, e anche se le energie archetipiche femminili (negative / lunari)  sono onorate attraverso le divinità e i mantra, tuttavia il femminile è svilito. Il mondo Yoga, come qualsiasi altro campo, è pieno di denunce di donne che sono state toccate e trattate impropriamente dai loro insegnanti maschi. Pattabhi Jois stesso, tuttavia leggendario, è anche noto per i suoi scandalosi atteggiamenti e "aggiustamenti” alle sue studentesse femminili. La maggior parte dei cercatori sono ingenui, e preda facile per un guru caduto. Guardando questo video fino alla fine, non posso dire che mi piacerebbe neanche essere stata un practicante maschio in una classe di Jois.


Ci si domanda perché la fedeltà al guru corre così forte nei circoli d’Ashtanga Vinyasa? Comunque, sembra che non tutti i suoi allievi lo seguissero alla lettera. Secondo la risposta di Tony Tamer in questo forum,

David Williams ... ha detto che il suo guru-K. Pattabhi Jois gli ha detto solo di fare il lato destro per qualche motivo numinoso che colpisce il fegato se si fa il lato sinistro. David Williams si fa entrambi i lati, attualizzando il già citato come superstizione ...

Data la mancanza di evidenze in mezzo a tanta mitizzazione, direi che quando si pratica Padmasana, posizionare il piede destro prima il Lunedi, il piede sinistro il Martedì. Siate moderati con il caffè. E soprattutto, al di là d' una fede cieca e cinismo, seguite i consigli del Buddha.

Buona pratica.

Il Kalama Sutta : L'Indagine Libera come il Buddha ha Consigliato

Ho riscritto il Kalama Sutta, considerato come Lo Statuto del Buddah per l’Indagine Libera, da la traduzione di Soma Thera della scrittura originaria in Pali, dopo aver apprezzato il commento di Bhikkhu Bodhi. L'originale ha un sacco di fraseggi ripetitivi, ed è bello da leggere - se leggi inglese segui il link qui sopra, e trova un pò di tempo tranquillo per leggerlo. La mia versione, con tutto rispetto, è più corta, e mi scuso per quello che è stato perso nella traduzione. All’inizio, c’è una spiegazione di come il Kamalas vanno al Buddha: alcuni si inchinano, alcuni con le mani in posizione di preghiera, ecc. Si trova nelle traduzioni dai testi dal Pali. Penso che questo dettaglio della Scrittura è particolarmente bello.

IL KALAMAS DANNO IL BENVENUTO IL BUDDHA 

1. Gotama il Buddha, con i suoi monaci, andavano a piedi da un villaggio all'altro, condividendo i suoi insegnamenti, il Dhamma. Si fermarono in una villaggio chiamato Kesaputta, e le persone Kalamas, che vi abitavano, hanno accolto l'Illuminato e i suoi discepoli. 

2. Erano ben abituati a ricevere predicatori, ma per la reputazione particolare di quest'uomo, erano curiosi di sapere se poteva chiarire le loro preoccupazioni. Andarono a lui. 

Alcuni si inchinarono a lui. Alcuni hanno scambiato saluti cortesi e amichevoli. Alcuni di loro lo salutarono con le mani in posizione di preghiera sui loro cuori. Alcuni hanno annunciato il loro nome e clan. E alcuni semplicemente si sono seduti in silenzio.

IN CERCA DI CONSIGLI

thinfalling-leaves med hr

3. Dopo aver preso il loro posto, hanno presentato a lui il loro dilemma. 

'Siamo spesso visitato dai insegnanti', hanno spiegato. 'Si parla di rinascita, e il karma, e il bene e il male. Ma ognuno ci dice qualcosa di diverso. Ognuno ci dice che la sua dottrina è giusta, e di ignorare gli insegnamenti di altri. A chi dovremmo credere? Come possiamo distinguere tra il vero e il falso?'

DUBBI E CONVALIDE

4. Il Buddha li rassicura che, date le circostanze, è giusto avere dei dubbi. Lui li consiglia: 'Non credere in qualcosa solo perché è stata acquisito o apparentemente convalidati attraverso 

▪ ripetizione 

▪ tradizione 

▪ diceria o pettegolezzo 

▪ scrittura 

▪ congettura, o la mancanza di prove 

▪ assioma, o considerate come auto-evidenti 

▪ ragionamento capzioso, cioè, ingegnoso ma senza basi 

▪ pregiudizi personali, opinione

▪ del’abilità o la reputazione da qualcuno

▪ o perché hai sentito dal tuo insegnante 

Si chiarisce, 'Quando, attraverso il proprio intuito morale, sai che qualcosa è male, biasimevole, e dis-incoraggiata dai saggi, stai lontano. Quando si sa che determinate azioni porteranno danni e malizia, abbandonali. Ma, come sappiamo, le linee etiche non sono sempre chiaramente definite. Diamo un'occhiata a questo in dettaglio:'

DEFINIZIONE DEL NEGATIVO

5 , 6 , 7. 'Che ne pensi , Kalamas? ' il Buddha chiede: ‘li atteggiamenti di avidità , odio e delusione aiutano o fanni danni? '

'Essi danneggiano,' risposero il Kalamas.

'Una persona che è motivata da avidità, odio e delusione, e che di conseguenza uccide, ruba, adultera, e menzogna, inevitabilmente induce altri a fare lo stesso. Porterà a conseguenze negative a lungo termine?'

'Sì, certo' il Kalamas risponde.

8. 'Allora, qual è la tua conclusione, Kalamas?' Il Buddha chiede. 'Queste cose  sono buone o cattive? Quando succedono queste cose, cerchiamo di incolpare qualcuno? Queste cose sono scoraggiate o incoraggiate dai saggi?'

'Oh, sono cattive. Esse incitano a cercare la colpa. E sono scoraggiate dai saggi' .

Quindi possiamo essere chiari ? Se queste cose vengono attuate, a lungo termine le consequenze saranno dannose e negative, o no? Cosa ne pensate?'

'Queste cose sicuramente portano a risultati dannosi e negativi.'

9.  Allora, questo si sa: non credere in qualcosa solo perché è apparentemente stato convalidato da ripetizione, tradizione, diceria o pettegolezzo, scrittura, congettura, assioma, ragionamento capzioso, pregiudizi, del’abilità o la reputazione da qualcun o perché hai sentito dal tuo insegnante. Voi sapete : Queste cose vanno male, sono biasimevoli e vietate dai saggi. Voi sapete che queste cose porteranno a risultati dannosi e negativi . Così, vanno abbandonati.

DEFINIZIONE DELLE POSITIVI

Falling Leaves Tile

10. 'Sapendo questo , sapete anche intrinsecamente ciò che è bene, ciò che non incita la colpa, e ciò che è lodato dai saggi.Siete consapevoli che le azioni e gli atteggiamenti positivi porteranno benefici e felicità per se stessi e gli altri. Quindi, queste cose possono essere credute e attuate. Ma, come sappiamo, le linee etiche non sono sempre chiaramente definite. Diamo un'occhiata a questo in dettaglio:

L'OPPOSTO DI AVIDITÀ , ODIO E DELUSIONE

11 , 12 , 13. 'Dalla propria osservazione della vita, Kalamas, dimmi cosa ne pensate', dice il Buddha. ‘Generosità, un atteggiamento amorevole, e una mente chiara raccoglie risultati positivi o negativi?'

' Hanno conseguenze benefiche.'

'Siete d'accordo, allora, che una persona motivata da generosità, gentilezza amorevole, e chiarezza, ha rispetto per la vita in tutte le sue forme , sarà contento, fedele e onesto, e quindi induce gli altri a fare lo stesso ? Porterà a conseguenze positive a lungo termine per se e per gli altri?'

'Assolutamente'.

14. 'Allora, qual è la tua conclusione, Kalamas? ' Il Buddha chiede. « Queste cose  sono buone o cattive? Quando succedono queste cose, cerchiamo di incolpare qualcuno? Queste cose sono scoraggiate o incoraggiate dai saggi?''

'Queste cose sono buone. Essi non incitano a incolpare. Queste cose sono lodate dai saggi '.

'Allora, dalla vostra indagine etica e morale, cos’è vero? Se queste cose sono intraprese e rispettate, portaranno la felicità per sé e per gli altri ? O no?'

'Essi porteranno felicità. Noi sappiamo che questo è vero.'

15. 'Bene, allora , questo lo sapete:

Non credere in qualcosa solo perché è apparentemente stato convalidato da ripetizione, tradizione, diceria o pettegolezzo, scrittura, congettura, assioma, ragionamento capzioso, pregiudizi, del’abilità o la reputazione da qualcun o perché hai sentito dal tuo insegnante.

Voi sapete: Queste cose sono buone, non incitano colpe. Esse sono lodate dai saggi. Voi sapete che queste cose porteranno alla felicità e risultati positivi per se e gli altri. Quindi rispettatele.'

Buddha Meditating

LE QUATTRO DIMORE ESALTATE

16. 'Kalamas', dice il Buddha, 'il seguace dei Saggi non vuole niente, non ha rancori, e è libero dall'illusione. Espone comprensione chiara e consapevolezza. 

Avendo pervaso tutto, vive con gli atteggiamenti di simpatia, compassione, contentezza e calma. Esso ha pervaso tutti i quattro quarti, sopra, sotto e in ogni parte. Esso ha pervaso tutto perché è quello che esiste in tutti gli esseri viventi ovunque, in tutto il mondo. E questa grande energia, sconfina ed esalta, di simpatia, compassione, contentezza e calma ed è priva di odio e cattiveria.'

LE QUATTRO CONSOLAZIONI

17. ' Kalamas,' dice il Buddha, ' il seguace dei Saggi ha una mente che è libera da odio , priva di malizia, è innocente e pura. Per questa mente, ci sono quattro consolazioni chensono immediatamente e sempre disponibili. 

▪ Supponendo che c'è vita dopo la morte , e che le azioni dannose o benefiche hanno conseguenze . Dopo la vita, avendo fatto del bene ,  salirai al cielo, in uno stato di beatitudine .

▪ Supponendo che non c'è vita dopo la morte, e le azioni dannose o benefiche non lasciano nessuna traccia . Se vivi libero da odio e cattiveria , con generosità e gentilezza amorevole , almeno in questo mondo e in questa vita , sarei felice .

▪ Supponendo che conseguenze negative effettivamente seguono azioni negative , ma ho scelto di agire sempre con bontà - quindi le conseguenze negative non possono insorgere per me .

▪ E supponendo che conseguenze negative non seguono azioni negative , potrò comunque essere purificato .

' Meraviglioso! ‘  esclamano i Kalamas . ' Meraviglioso ! E ' come se qualcuno avesse radrizzato quello che era rovesciato! E ' come se qualcuno avesse rivelato ciò che era nascosto. Ha dato una direzione a chi era perso. Egli ha brillato la luce nel buio! Coloro che hanno occhi vedranno, e così, Beato, hai spiegato a noi il Dhamma . Veniamo a te, Gotama il Buddha , per il nostro rifugio . Veniamo ai tuoi discepoli per il nostro rifugio. Da oggi, O Beato, consideraci come i tuoi seguaci laici , che vengono a te per rifugio! 

ThinFalling Leaves

Una Domanda Importantissima, e Una Risposta Inaspettata

centreing

Inevitabilmente, a un certo punto durante il Corso Base per lo Yoga Vinyasa, qualcuno mi fa questa domanda molto importante: "Quando ci chiedi di sedere con le gambe incrociate, perché dici di mettere prima la gamba destra, con la gamba sinistra avanti ? "

Amo la domanda, perché la risposta che do non è quello che si aspettano. Molto semplicemente, dico: "Non lo so.”

Ovviamente, elaboro. " Vi insegno questo perché è quello che mi è stato insegnato. Ma ad essere onesta, non mi ricordo chi mi ha detto che questo è il modo in cui va fatto. E anche se ricordo, non avrei alcun’idea di chi aveva detto a lui. Ho letto che ha qualcosa a che fare con il flusso d’energia nel corpo, attraverso i Nadi. Ma solo perché ho ​​letto questo, non significa che sia vero." 

Il punto di questa risposta è quello di aumentare la consapevolezza per la necessità di distinguere tra ciò che sappiamo e ciò che pensiamo di sapere. Quali sono le fonti della nostra Conoscenza? Come possiamo convalidare le informazioni che riceviamo ?

"Ciò che è importante," dico "è che non credi nulla ti dico o ti insegnano. La cosa importante è di sperimentare sui vostri tappetini e zafu e scoprire da soli. Poco a poco, sviluppare la propria pratica. Non diventare dipendente da me o da chiunque.

"Dubitare di tutto,” ha detto il Buddha. 'Trova la tua luce. ' "

Ha detto questo davvero? Non lo so. L’ho letto su un calendario.

Questa settimana , ho cercato per sapere se, in realtà , il Buddha ha detto questo. Non l'ha fatto.

Ma l'insegnamento da cui questa parafrase è originaria, il Kalama Sutta , è noto come Lo Statuto del Buddah per l’Indagine Libera, e mi sembra essere uno degli insegnamenti più importante che si può mai dare, o ricevere .

Ho ri-scritto la Kalama Sutta per le nostre orecchie, e si può leggerla qui: Il Kalama Sutta: L'Indagine Libera come il Buddha ha Consigliato.


© 2012 Moksha di Brazzale Angelina Mary  Via Piave 51, Thiene 36030 (VI) ITALIA P.Iva 03227620246