Il Kalama Sutta : L'Indagine Libera come il Buddha ha Consigliato

Ho riscritto il Kalama Sutta, considerato come Lo Statuto del Buddah per l’Indagine Libera, da la traduzione di Soma Thera della scrittura originaria in Pali, dopo aver apprezzato il commento di Bhikkhu Bodhi. L'originale ha un sacco di fraseggi ripetitivi, ed è bello da leggere - se leggi inglese segui il link qui sopra, e trova un pò di tempo tranquillo per leggerlo. La mia versione, con tutto rispetto, è più corta, e mi scuso per quello che è stato perso nella traduzione. All’inizio, c’è una spiegazione di come il Kamalas vanno al Buddha: alcuni si inchinano, alcuni con le mani in posizione di preghiera, ecc. Si trova nelle traduzioni dai testi dal Pali. Penso che questo dettaglio della Scrittura è particolarmente bello.

IL KALAMAS DANNO IL BENVENUTO IL BUDDHA 

1. Gotama il Buddha, con i suoi monaci, andavano a piedi da un villaggio all'altro, condividendo i suoi insegnamenti, il Dhamma. Si fermarono in una villaggio chiamato Kesaputta, e le persone Kalamas, che vi abitavano, hanno accolto l'Illuminato e i suoi discepoli. 

2. Erano ben abituati a ricevere predicatori, ma per la reputazione particolare di quest'uomo, erano curiosi di sapere se poteva chiarire le loro preoccupazioni. Andarono a lui. 

Alcuni si inchinarono a lui. Alcuni hanno scambiato saluti cortesi e amichevoli. Alcuni di loro lo salutarono con le mani in posizione di preghiera sui loro cuori. Alcuni hanno annunciato il loro nome e clan. E alcuni semplicemente si sono seduti in silenzio.

IN CERCA DI CONSIGLI

thinfalling-leaves med hr

3. Dopo aver preso il loro posto, hanno presentato a lui il loro dilemma. 

'Siamo spesso visitato dai insegnanti', hanno spiegato. 'Si parla di rinascita, e il karma, e il bene e il male. Ma ognuno ci dice qualcosa di diverso. Ognuno ci dice che la sua dottrina è giusta, e di ignorare gli insegnamenti di altri. A chi dovremmo credere? Come possiamo distinguere tra il vero e il falso?'

DUBBI E CONVALIDE

4. Il Buddha li rassicura che, date le circostanze, è giusto avere dei dubbi. Lui li consiglia: 'Non credere in qualcosa solo perché è stata acquisito o apparentemente convalidati attraverso 

▪ ripetizione 

▪ tradizione 

▪ diceria o pettegolezzo 

▪ scrittura 

▪ congettura, o la mancanza di prove 

▪ assioma, o considerate come auto-evidenti 

▪ ragionamento capzioso, cioè, ingegnoso ma senza basi 

▪ pregiudizi personali, opinione

▪ del’abilità o la reputazione da qualcuno

▪ o perché hai sentito dal tuo insegnante 

Si chiarisce, 'Quando, attraverso il proprio intuito morale, sai che qualcosa è male, biasimevole, e dis-incoraggiata dai saggi, stai lontano. Quando si sa che determinate azioni porteranno danni e malizia, abbandonali. Ma, come sappiamo, le linee etiche non sono sempre chiaramente definite. Diamo un'occhiata a questo in dettaglio:'

DEFINIZIONE DEL NEGATIVO

5 , 6 , 7. 'Che ne pensi , Kalamas? ' il Buddha chiede: ‘li atteggiamenti di avidità , odio e delusione aiutano o fanni danni? '

'Essi danneggiano,' risposero il Kalamas.

'Una persona che è motivata da avidità, odio e delusione, e che di conseguenza uccide, ruba, adultera, e menzogna, inevitabilmente induce altri a fare lo stesso. Porterà a conseguenze negative a lungo termine?'

'Sì, certo' il Kalamas risponde.

8. 'Allora, qual è la tua conclusione, Kalamas?' Il Buddha chiede. 'Queste cose  sono buone o cattive? Quando succedono queste cose, cerchiamo di incolpare qualcuno? Queste cose sono scoraggiate o incoraggiate dai saggi?'

'Oh, sono cattive. Esse incitano a cercare la colpa. E sono scoraggiate dai saggi' .

Quindi possiamo essere chiari ? Se queste cose vengono attuate, a lungo termine le consequenze saranno dannose e negative, o no? Cosa ne pensate?'

'Queste cose sicuramente portano a risultati dannosi e negativi.'

9.  Allora, questo si sa: non credere in qualcosa solo perché è apparentemente stato convalidato da ripetizione, tradizione, diceria o pettegolezzo, scrittura, congettura, assioma, ragionamento capzioso, pregiudizi, del’abilità o la reputazione da qualcun o perché hai sentito dal tuo insegnante. Voi sapete : Queste cose vanno male, sono biasimevoli e vietate dai saggi. Voi sapete che queste cose porteranno a risultati dannosi e negativi . Così, vanno abbandonati.

DEFINIZIONE DELLE POSITIVI

Falling Leaves Tile

10. 'Sapendo questo , sapete anche intrinsecamente ciò che è bene, ciò che non incita la colpa, e ciò che è lodato dai saggi.Siete consapevoli che le azioni e gli atteggiamenti positivi porteranno benefici e felicità per se stessi e gli altri. Quindi, queste cose possono essere credute e attuate. Ma, come sappiamo, le linee etiche non sono sempre chiaramente definite. Diamo un'occhiata a questo in dettaglio:

L'OPPOSTO DI AVIDITÀ , ODIO E DELUSIONE

11 , 12 , 13. 'Dalla propria osservazione della vita, Kalamas, dimmi cosa ne pensate', dice il Buddha. ‘Generosità, un atteggiamento amorevole, e una mente chiara raccoglie risultati positivi o negativi?'

' Hanno conseguenze benefiche.'

'Siete d'accordo, allora, che una persona motivata da generosità, gentilezza amorevole, e chiarezza, ha rispetto per la vita in tutte le sue forme , sarà contento, fedele e onesto, e quindi induce gli altri a fare lo stesso ? Porterà a conseguenze positive a lungo termine per se e per gli altri?'

'Assolutamente'.

14. 'Allora, qual è la tua conclusione, Kalamas? ' Il Buddha chiede. « Queste cose  sono buone o cattive? Quando succedono queste cose, cerchiamo di incolpare qualcuno? Queste cose sono scoraggiate o incoraggiate dai saggi?''

'Queste cose sono buone. Essi non incitano a incolpare. Queste cose sono lodate dai saggi '.

'Allora, dalla vostra indagine etica e morale, cos’è vero? Se queste cose sono intraprese e rispettate, portaranno la felicità per sé e per gli altri ? O no?'

'Essi porteranno felicità. Noi sappiamo che questo è vero.'

15. 'Bene, allora , questo lo sapete:

Non credere in qualcosa solo perché è apparentemente stato convalidato da ripetizione, tradizione, diceria o pettegolezzo, scrittura, congettura, assioma, ragionamento capzioso, pregiudizi, del’abilità o la reputazione da qualcun o perché hai sentito dal tuo insegnante.

Voi sapete: Queste cose sono buone, non incitano colpe. Esse sono lodate dai saggi. Voi sapete che queste cose porteranno alla felicità e risultati positivi per se e gli altri. Quindi rispettatele.'

Buddha Meditating

LE QUATTRO DIMORE ESALTATE

16. 'Kalamas', dice il Buddha, 'il seguace dei Saggi non vuole niente, non ha rancori, e è libero dall'illusione. Espone comprensione chiara e consapevolezza. 

Avendo pervaso tutto, vive con gli atteggiamenti di simpatia, compassione, contentezza e calma. Esso ha pervaso tutti i quattro quarti, sopra, sotto e in ogni parte. Esso ha pervaso tutto perché è quello che esiste in tutti gli esseri viventi ovunque, in tutto il mondo. E questa grande energia, sconfina ed esalta, di simpatia, compassione, contentezza e calma ed è priva di odio e cattiveria.'

LE QUATTRO CONSOLAZIONI

17. ' Kalamas,' dice il Buddha, ' il seguace dei Saggi ha una mente che è libera da odio , priva di malizia, è innocente e pura. Per questa mente, ci sono quattro consolazioni chensono immediatamente e sempre disponibili. 

▪ Supponendo che c'è vita dopo la morte , e che le azioni dannose o benefiche hanno conseguenze . Dopo la vita, avendo fatto del bene ,  salirai al cielo, in uno stato di beatitudine .

▪ Supponendo che non c'è vita dopo la morte, e le azioni dannose o benefiche non lasciano nessuna traccia . Se vivi libero da odio e cattiveria , con generosità e gentilezza amorevole , almeno in questo mondo e in questa vita , sarei felice .

▪ Supponendo che conseguenze negative effettivamente seguono azioni negative , ma ho scelto di agire sempre con bontà - quindi le conseguenze negative non possono insorgere per me .

▪ E supponendo che conseguenze negative non seguono azioni negative , potrò comunque essere purificato .

' Meraviglioso! ‘  esclamano i Kalamas . ' Meraviglioso ! E ' come se qualcuno avesse radrizzato quello che era rovesciato! E ' come se qualcuno avesse rivelato ciò che era nascosto. Ha dato una direzione a chi era perso. Egli ha brillato la luce nel buio! Coloro che hanno occhi vedranno, e così, Beato, hai spiegato a noi il Dhamma . Veniamo a te, Gotama il Buddha , per il nostro rifugio . Veniamo ai tuoi discepoli per il nostro rifugio. Da oggi, O Beato, consideraci come i tuoi seguaci laici , che vengono a te per rifugio! 

ThinFalling Leaves

© 2012 Moksha di Brazzale Angelina Mary  Via Piave 51, Thiene 36030 (VI) ITALIA P.Iva 03227620246